Marketing fino alla tomba

Premetto che prima di oggi non avevo mai sentito parlare di Fred Baur l'inventore dell'imballaggio delle famose patatine Pringles.

Credo che oggi molte persone, curiose come me, faranno ricerche su questo personaggio, nonostante sia morto il 4 Maggio al Vitas Hospice.

Oggi il Corriere della Sera ha pubblicato un articolo su questo personaggio, che ha richiesto che le sue ceneri siano contenute nella confezione da lui inventata.

Molto probabilmente la richiesta è stata dettata dall'orgoglio di Fred per la sua invenzione, ma la sua azione avrà sicuramente delle influenze positive sulla pubblicità delle patatine. (Già il fatto che io ne parli in questo blog ne è un esempio).

Sicuramente si tratta di una forma di smaltimento degli imballaggi innovativa, anche se non risolverà il problema dei rifiuti.

Attenti impresari di pompe funebri, la sepoltura nell'imballaggio del prodotto amato potrebbe essere la nuova tendenza del futuro.

Tornando all'aspetto marketing, ecco un classico esempio di come il marketing ti possa seguire fino alla morte.

Quindi se pensate di avere dei problemi per la vostra dipartita (fate pure gli scongiuri, tanto non vi vede nessuno), rivolgetevi alla società che produce il vostro prodotto preferito informandola che volete essere seppelliti nella confezione del prodotto X vedrete che i responsabili marketing ve ne saranno grati.

Io probabilmente mi farei seppellire in una scatola di scarpe da tennis/basket e voi?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Io userei una lattina di Coca Cola

IlRiccio ha detto...

Io nella custodia di un 33 giri di Tom Waits

swanbarese ha detto...

Io in una scatola di IBS

Massimo Falcone ha detto...

Complimenti tutte belle idee

@Anonimo, devi essere una persona frizzante ;-)

@Andrea mai usare custodia disco, se no poi si rovina, figurarsi se il disco è di Tom Waits

@Luigi sei il solito ACCULTURATO ;-)

Post più popolari